Il presente Carlo Salvi

ziotti-mission L’azienda deve saper crescere oggi in un contesto di grande conflittualità e lo può fare non solo con grande competenza, professionalità, ricerca, con lo sviluppo di nuovi investimenti, con la salvaguardia dell’ambiente, ma anche con un “comportamento” etico nei rapporti con terzi, fornitori, clienti e il mondo che la circonda. Il solo profitto non da più significato allo sviluppo se non è collegato alla forte propensione etica che sola può essere il vero stimolo e motore per la continuità, per lo sviluppo; la mancanza di un obiettivo anche etico rende vano ogni sforzo alla competitività, alla innovazione, che senza regole, nel tempo, porteranno all’isolamento dell’Azienda, al deperimento della sua immagine, del marchio ed infine alla sua dissoluzione.
Il comportamento etico diventa l’unico stimolo ad una attività sempre più pressante, incipiente, dove la produzione di ricchezza fine a se stante non diventa più appagante.

Crescere da soli è come non crescere.

Crescere in un gruppo divulgando nuove idee, buone finalità, nuove tendenze vuol dire far crescere non solo il contesto aziendale ma anche il contesto dei territori nei quali l’azienda vende, esporta i propri prodotti con un segnale che deve distinguerla da tutti coloro che non hanno uguali comportamenti.
L’esempio dei comportamenti etici genera analoghi comportamenti per spirito di emulazione, per credenza vera, per convincimento, sradicando comportamenti negativi e dissolutori.
Chiunque porti l’immagine della CARLO SALVI S.p.A. nel mondo deve saper portare questa immagine che è anche un duro fardello ma che alla fine saprà ricompensare chi saprà esserle fedele.
Ogni marinaio, ogni scalatore conosce il piacere infinito, sottile di raggiungere una meta, piacere che non ha eguali, dopo una travagliata navigazione, dopo una scalata, quasi il ricongiungimento con l’infinito, con l’eterno.